DGR 5938/2017 - ABBATTIMENTO CANONE DI LOCAZIONE PER GENITORI SEPARATI E/O DIVORZIATI

Con D.G.R. n. 5938 del 5 dicembre 2016 Regione Lombardia ha previsto, tra gli altri, degli interventi a favore dei genitori separati o divorziati per l’abbattimento del canone di locazione. Le risorse a disposizione per i due distretti dell’ATS Montagna, per cui ASST Valcamonica e ASST Valtellina e Alto Lario, ammontano complessivamente a € 101.340,00=.

Il contributo erogato al genitore separato/divorziato è pari al 30% del canone annuo che risulta dal contratto d’affitto, nella misura massima di € 2.000,00= annui nel caso di canone di locazione per immobili a canone calmierato/concordato e di € 3.000,00= annui per canoni di locazione a prezzi di mercato.

Per richiedere il contributo è necessario presentare la domanda, utilizzando l'apposito modulo, presso le sedi dei Consultori Familiari di seguito elencate:

 

Sedi

giorni

orari

Sondrio, Via Nazario Sauro, 38

lunedì e venerdì

dalle 8,30 alle 12,30

giovedì

dalle 9,30 alle 12,30

Morbegno, Via Martinelli, 13

lunedì e venerdì

dalle 8,30 alle 12,30

martedì

dalle 9,30 alle 12,30

Chiavenna, Via Cereria, 4

da lunedì a venerdì

dalle 10,00 alle 12,00

Bormio, Via Agoi, 8

da lunedì a venerdì

dalle 8,30 alle 10,30

Tirano, Via Pedrotti, 59

da lunedì a venerdì

dalle 8,30 alle 12,30

Menaggio, Via Diaz, 12

martedì

dalle 9,30 alle 12,30

mercoledì

dalle 9,00 alle 10,30

 

La domanda deve essere corredata da tutta la documentazione richiesta e può essere presentata fino al 20 dicembre 2017. Il richiedente è tenuto inoltre a presentare la domanda presso la sede dell’ASST dove è ubicato l’alloggio in locazione, pena la non ammissibilità della domanda.

Possono presentare domanda i genitori separati o divorziati che soddisfano i seguenti requisiti:

 

- Non risultano assegnatari della casa coniugale in base alla sentenza di separazione o di divorzio, o comunque non hanno disponibilità della casa familiare in cui risiedono i figli;

- Sono intestatari di contratto di locazione;

- Hanno l’obbligo di versamento dell’assegno di mantenimento per i figli in base a sentenza del giudice;

- Sono residenti in Lombardia da 5 anni consecutivi;

- Hanno un ISEE in corso di validità uguale o inferiore a € 20.000,00;

- Sono genitori, dando priorità a quelli con figli minori o figli disabili;

- Non risultano beneficiari di contributi regionali per il recupero della morosità incolpevole e/o non risultano assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà di Aler o dei Comuni;

- Non risultano titolari del diritto di proprietà, diritto di uso, usufrutto o di altro diritto reale di godimento di un’altra abitazione;

- Non sono stati condannati con sentenza passata in giudicato per reati contro la persona, tra cui gli atti persecutori di cui al decreto – legge 23 febbraio 2009, n. 11 (Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica e di contrasto alla violenza sessuale, nonché in tema di atti persecutori) convertito, con modificazioni, dalla legge 23 aprile 2009, n. 38, nonché per i delitti di cui agli articoli 570 e 572 del codice penale.

 

L’ATS della Montagna eroga il contributo sulla base dell’esito dell’istruttoria di verifica dei requisiti e dei documenti presentati da parte dell’ASST della Valtellina e dell’Alto Lario.

 

domanda

 

 




Ultimo aggiornamento: 11/11/2017

Privacy
Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) della Valtellina e dell'Alto Lario - Via Stelvio, 25 - 23100 Sondrio - Tel. 0342521111 - Fax 0342 521024 - Cod. Fisc. e P. IVA 00988090148